Perché alcune Chiese battezzano i credenti subito
mentre altre attendono del tempo prima di battezzarli?

Coloro che battezzano subito lo fanno per essere fedeli all'insegnamento della Scrittura.

Secondo l'insegnamento della Scrittura quando battezzavano gli apostoli?

Battezzavano sempre lo stesso giorno in cui uno confessava di credere in Gesù!
(At 2:41; 8:12; 9:18; 10:47-48)

Perciò chi attende anche un solo giorno con il battesimo agisce secondo la Scrittura?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo porci tre domande:
1. Per quale motivo battezzavano gli apostoli?
2. Per quale motivo battezzavano subito?
3. Per quale motivo battezziamo noi oggi?

1. Per quale motivo battezzavano gli apostoli?
Essi battezzavano perché Gesù aveva ordinato di farlo.

1.1 Che cosa aveva ordinato Gesù?

"Andate dunque e fate discepoli tutte le nazioni"
Come?
"battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,
insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate."
(Mt 28:19).

L'ordine era: di battezzare e poi d'insegnare tutte le cose che Gesù aveva comandate.

Marco riporta l'ordine di Gesù come segue (Mc 16:16):
"Andando in tutto il mondo
predicate il vangelo a ogni creatura.
Chi avrà creduto + sarà stato battezzato = sarà salvato,
ma chi non avrà creduto = sarà condannato"
Secondo Marco l'annunzio del Vangelo precede il battesimo.

1.2 L'esecuzione del ordine di Gesù alla Pentecoste (Atti 2)

A) ANNUNZI0 DEL VANGELO

In che cosa consisteva il Vangelo annunziato da Pietro?

Introduzione (vv. 15-21): "Questi non sono ubriachi",... "questo è quanto fu annunziato per mezzo del profeta Gioele". ...
1. (vv. 22-23): Voi uccideste Gesù il Nazareno.
2. (vv. 24-32): Dio lo risuscitò secondo la Scrittura.
3. (vv. 33-35): Dio lo esaltò, gli diede lo Spirito Santo, che Gesù ha sparso.
Conclusione (v.36): Gesù è costituito Signore e Cristo!

B) APPELLO AGLI ASCOLTATORI (v. 38)

1. "Ravvedetevi
2. e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo"

C) MOTIVO DEL BATTESIMO

a) "per il perdono dei peccati
b) e voi riceverete il dono dello Spirito Santo".

Qualcuno dirà: Non è possibile che Pietro battezzava per la remissione dei peccati. La Scrittura insegna che il sangue di Gesù Cristo purifica da ogni peccato (1Gv 1:7; Ap 1:7). L'acqua non potrà mai purificarci dai nostri peccati!

Chi parla così dimentica che la Bibbia è una rivelazione progressiva 1 e che lo Spirito Santo non aveva ancora rivelato agli apostoli il valore salvifico del sacrificio di Cristo. Durante tutto il periodo della legge fu offerto il perdono dei peccati tramite sacrifici di animali, abluzioni e battesimi, anche se questi mezzi non avevano alcun potere di cancellare i peccati, ma erano soltanto "un'ombra dei futuri beni" (Eb 10:1).

Come abbiamo potuto costatare alla Pentecoste Pietro annunziò la morte di Gesù non come vangelo ma come capo d'accusa contro gli Ebrei. Egli annunziò come vangelo che Dio ha risuscitato, esaltato e fatto Signore e Cristo il Gesù che loro avevano crocifisso.

1 Vedi: "Comprendere la Bibbia"

D) ESECUZIONE DEL BATTESIMO (v. 41)

"Quelli che accettarono la sua parola furono battezzati; e in quel giorno furono aggiunte a loro circa tremila persone" .

2. Per quale motivo gli apostoli battezzavano subito?

Alla Pentecoste Pietro offrì il perdono dei peccati e il dono dello Spirito Santo tramite il battesimo.
Se col battesimo si riceveva il perdono dei peccati e il dono dello Spirito Santo non si doveva aspettare qualche giorno per battezzare coloro che volevano essere battezzati .

Alla Pentecoste fu perfettamente eseguito l'ordine di Gesù, riportato nell'ultimo capitolo di Matteo e di Marco.
Il battezzato fu poi inserito fra i discepoli per essere istruito in tutte le cose che Gesù aveva comandato agli apostoli (At 2:42-47).
Lo Spirito Santo non aveva ancora fatto conoscere la predicazione del vangelo che offre il perdono dei peccati tramite il sangue (sacrificio) di Cristo. Alla PENTECOSTE lo SPIRITO SANTO aveva soltanto iniziato il suo ministero di rivelare agli apostoli tutta la verità (Gv 16:12-13)

Seguiamo ora lo sviluppo che troviamo nel documento della storia della Chiesa, scritto da Luca.

In Atti 8:4-17 leggiamo che Filippo annunciò il Cristo ai Samaritani, che erano un popolo misto fra Ebrei e pagani. A causa delle loro vedute particolari avevano dei contrasti con gli Ebrei.
Filippo battezzò coloro che credettero, però notiamo che non ricevettero lo Spirito Santo! Quindi, non erano salvati (Ro 8:9).

Allora gli apostoli, saputo che la Samaria aveva accolto la Parola di Dio, inviarono Pietro e Giovanni da loro.
Questi pregarono, imponendo loro le mani, affinché ricevessero lo Spirito Santo.


Quando il Vangelo fu predicato ai primi pagani (Atti 10:9-28) notiamo un ulteriore cambiamento.

Lo Spirito Santo doveva preparare Pietro con una triplice visione affinché predicasse il Vangelo ai pagani. Lui non sarebbe mai entrato in casa di un pagano, sebbene Gesù aveva detto: "fate miei discepoli tutti i popoli".
Quando di seguito Pietro raccontò a coloro che erano radunati nella casa di Cornelio la parola diretta ai figli d'Israele "Lo Spirito Santo scese su tutti quelli che ascoltavano la Parola".

Come si accorsero i credenti ebrei di questo fatto?
"Li udivano parlare in altre lingue e glorificare Dio" (v 46).

Come reagirono i credenti circoncisi?
"Si meravigliarono" (v 45).

Che cosa dimostra la loro meraviglia?
Che non si aspettavano che i pagani ricevessero lo Spirito Santo nello stesso modo in cui loro l'avevano ricevuto alla Pentecoste.

Quale interrogativo si pose allora Pietro?
"C'è forse qualcuno che possa negare l'acqua e impedire che siano battezzati ..?" (v 47).

Ma a che cosa serviva ancora il battesimo se avevano già ricevuto lo Spirito Santo?
La Bibbia non ci dà alcuna risposta.
È chiaro che non aveva più alcun valore salvifico.
L'unica risposta che potremmo dare a questa domanda sarebbe: per inserirli nella Chiesa.
Infatti, quando Gesù mandò Paolo in missione, non gli diede lo stesso ordine che aveva dato in precedenza ai dodici. Paolo afferma: "Cristo non mi ha mandato a battezzare ma a evangelizzare" (1Co 1:17).

3. Per quale motivo battezziamo noi?

La "Chiesa di Roma" e la "Chiesa di Cristo" battezzano tuttora per la remissione dei peccati, basandosi su Atti 2.38.
La "Chiesa apostolica" e svariate "Chiese pentecostali" si basano su Atti 8 e insegnano la ricezione dello Spirito Santo tramite l'imposizione delle mani.

Noi ci basiamo sull'ultima rivelazione data dallo Spirito Santo riguardante il battesimo.
Noi battezziamo coloro che hanno ricevuto lo Spirito Santo.
Noi battezziamo i credenti che vogliono testimoniare di essere morti con Cristo e viventi con e per Lui.

Come possiamo "oggi" realizzare che una persona abbia ricevuto lo Spirito Santo?
Per Pietro ciò era molto semplice, perché sentì parlare i presenti in altre lingue e profetizzare.
Dopo che le lingue hanno cessato d'esistere, il parlare in lingue non dimostra più la presenza dello Spirito Santo 2. Oggi anche stregoni, spiritisti, satanisti, Mormoni ...... parlano in altre lingue.
Per realizzare che una persona sia stata battezzata con lo Spirito Santo abbiamo bisogno di vedere il Suo frutto (Ga 5:22). Per questo ci vuole del tempo.

Riteniamo che entro un anno dalla dichiarazione di aver creduto in Gesù, dovrebbe essere ovvia per la chiesa la realtà di questa conversione. Solo in casi anomali questa evidenza non si verifica in questo periodo. In altri casi invece la chiesa si convince molto prima.

2 Vedi: Il dono delle lingue - Provare gli spiriti - Il dono delle lingue

DOMANDE DI VERIFICA

1. Quale è l'importanza di questo studio?
2. Perché gli apostoli dovevano battezzare subito coloro che confessavano di credere?
3. Che cosa vuol dire subito?
4. Alla Pentecoste si battezzava coloro che avevano già lo Spirito Santo?
5. Come si poteva ricevere lo Spirito Santo alla Pentecoste?
6. Che rapporto c'era fra la fede, il ravvedimento, il perdono dei peccati, il dono dello Spirito Santo e il battesimo alla Pentecoste?
7. Come ricevettero i Samaritani lo Spirito Santo?
8. Quale differenza si nota fra questo evento e quello della Pentecoste?
9. Che rapporto c'era a Samaria fra la fede, il perdono dei peccati, il dono dello Spirito Santo e il battesimo?
10. Che rapporto c'era fra la fede, il perdono dei peccati, il dono dello Spirito Santo e il battesimo quando il Vangelo raggiunse i primi gentili?
11. Come riconobbe Pietro che i gentili avevano ricevuto lo Spirito Santo?
12. Come riconosciamo noi oggi che una persona ha ricevuto lo Spirito Santo?
13. Per quale motivo riteniamo opportuno attendere prima di battezzare colui che confessa di aver creduto a Cristo?

I vari battesimi menzionati nella Bibbia
Il battesimo
- di Mosè 1Co 10:1-6
- della legge Eb 6:2; 9:10; Mc 7:3-4; Lc 11:30
- di Giovanni Battista Mc 1:4; Lc 3:3-4; 7:30;
- di Gesù fatto da Giovanni Battista Mt 3:13-15
- di Cristo alla croce Lc 12:50 (Sl 42:7b); Mt 10:38
- dello Spirito Santo Mt 3:11; At 1:5; 2:2-4; 1Co 12:13;
- con fuoco Mt 3:11-12; Lc 3:16; 1Te 1:8;
- ordinato da Gesù ed eseguito dai discepoli Mc 16:16; Mt 28:19;
- per i morti! 1Co 15:27
- il battesimo che salva 1Pi 3:21

homepage - indietro