Jonathan Goforth, edizione ADI

.

Pag. 41 fine - L'usanza di consultare delle promesse bibliche per essere guidato è pericoloso e non da consigliare, perché la Bibbia non è un portafortuna dalla quale si estraggono delle promesse a caso. Lo stesso vale per la pagina 111.
Pag 73 fine - Jonathan raccontò di aver sentito una voce. Ciò non è esperienza usuale da ricercare.
Pag. 95 metà - molto strano quando tutti pregano insieme che non ci sia una certa confusione.Quando confondo causa ed effetto partorisco l'eresia. Ci si può soltanto rallegrare di ciò che il Signore ha compiuto in quei giorni tramite i fratelli Goforth. Ma la sorella Goforth, non avendo una buona conoscenza biblica, dà con la sua spiegazione origine ad una falsa dottrina.
1. Risvegliare si può solo chi vive ma dorme. La conversione di masse può essere l'effetto di un risveglio di credenti, ma non ne è necessariamente la conseguenza. L'uomo naturale è spiritualmente morto e ha bisogno d'una risurrezione, non di un risveglio!
2. La conversione di masse non dipende dalla fede di chi semina la Parola, ma dal terreno, dalla potenza della parola e dalla grazia di Dio. Non diamo troppo importanza allo strumento e svalutando così la grazia del Signore e la potenza della sua Parola. Ciò che sta scritto a pagina 95: "non ci eravamo affidati a Lui (lo Spirito Santo)", non era il problema. Non è questione che non si erano prima affidati allo Spirito Santo. È certamente bello che hanno imparato a contare sull'opera dello Spirito Santo, senza il quale nessuno può nascere di nuovo. Così la predicazione era senza dubbio accompagnata da tanta fiducia e convinzione, che è un buon ingrediente, ma non l'unico.
Quando mi affido completamente a Gesù, che è da Dio eletto per essere il mio capo, faccio la stessa cosa. La Bibbia dice che Dio ci ha dato ogni cosa in Gesù. Ciò non toglie niente alle mansioni specifiche affidate allo Spirito Santo.
3. A pag. 98 vediamo che i fratelli Goforth hanno mal compreso l'insegnamento del Signore. Lei dice di suo marito: "Il suo desiderio era quello che anche loro [i credenti in Inghilterra] si umiliassero e cercassero l'effusione dello Spirito Santo". I credenti sono il tempio dello Spirito Santo e non devono cercare la Sua effusione, semmai devono smettere a rattristarLo con i loro peccati e la loro incredulità e imparare a contare sull'opera sua.
Pag. 128 - secondo la Bibbia la predicazione viene affidata a uomini e non a donne, sia che si tratta della conduzione di una riunione di sorelle.

Con queste correzioni dottrinali non voglio esprimere un giudizio su questi cari fratelli, così meravigliosamente usati dal Signore.
Klaus Döring

home / indietro