Casa della Missione a Chennai

La casa è situata nel sud di Chennai. Nella vicinanza siamo impegnati in un lavoro con degli zingari che è molto benedetto. Fra poco costruiranno una strada direttissima fino all’aeroporto. L’edificio è di ca. 9 x 12,5 m ed ha due livelli, il pianterreno e il 1°piano. La superficie coperta utilizzabile è dunque di ca. 225 m2. In tutto ci sono 9 camere. In più, il tetto piano può essere utilizzato per occasioni speciali. Poi c’è una cucina, due dispense e 4 gabinetti.

Dall’inizio del 2005 "Contactions India" è registrata nel paese come opera assistenziale per bambini.

Nella casa abitano sempre due o tre di questi collaboratori. Ci hanno luogo anche dei corsi e delle istruzioni diverse per i nostri collaboratori; si radunano diversi gruppi per la preghiera settimanale o corsi di cucito. Serve anche come deposito per il materiale per la scuola biblica d’estate (con circa 4'000 partecipanti) e per i regali di Natale (per più di 2'000 bimbi).

Una domanda a Samuele Solomon e Mathieu Eggler: Quali sono i progetti in corso per i bambini zingari?

Come ogni anno, preparare 2'000 pacchi di Natale per i bambini
Cura per bambini in bisogno: cibo, scuola, assistenza medica e liberazione dal lavoro infantile
Assistenza per i collaboratori indiani
Biciclette per i collaboratori indiani
(vedi in basso)

Altri progetti:
Dei fornelli solari
Scavi di pozzi
Delle baracche per i campeggi d’estate per i bambini
L’istruzione igienica e preventiva

Una bicicletta del genere costa CHF 75.-- / € 50.--.

Da ringraziare

I conti annuali dell’anno 2004 di Contactions sono stati esaminati e approvati sia in India che da noi in Svizzera. Fra altro viene affermato che i doni ricevuti sono amministrati bene e usato per gli scopi previsti.

Per l’intercessione

Più di 2 mila bambini zingari aspettano già adesso con impazienza ed una gran gioia anticipata, il Natale prossimo e sperano di ricevere un abito nuovo, qualcosa da mangiare ed una sorpresa.

I nostri collaboratori stanno già preparando le feste di Natale nei circa 50 villaggi. Siamo riconoscenti della vostra preghiera, affinché questo lavoro dei tanti collaboratori indiani possa essere fatto bene e nella dipendenza da Dio. Sono delle opportunità grandiose di poter aiutare questi bambini in maniera sociale e nello stesso tempo anche proclamare il Vangelo di Gesù Cristo.