Differenze essenziali fra la Chiesa Cristiana della Bibbia e quella Cattolica romana

 

La Chiesa Cristiana biblica

... ha come base di fede la sola Scrittura (Bibbia) 1°Cor. 4:6 1; San Giovanni Crisostomo: "Quando l'eresia s'impadronirà della Chiesa, sappiate che non vi sarà prova di vera fede e di cristianità se non con le Sacre Scritture, perché quelli che si volgeranno altrove periranno" (In Mattheum, Homelia 49).
=
…prende l'acqua dal fiume Po alla sorgente

La Chiesa cattolica romana

... ha come base di fede la Scrittura , la tradizione (dogma dal 1545), i santi Padri, la Liturgia e il Magistero della Chiesa (CCC no 11) a cui sono da aggiungere le decisioni dei Concili ecumenici.
= … prende l'acqua dal fiume Po alla foce

Tutte le altre differenze derivano da questa prima differenza.
Le varie chiese, provenienti dalla riforma, si distinguono fra di loro dal punto in cui attingono l'acqua dal Po (o come comprendono delle verità bibliche di importanza relativa. Per tutti rimane vero: Sola Scrittura, sola grazia, sola fede.

… crede nella salvezza per sola grazia mediante la fede (Ef. 2:8-10; Ro. 3:23-28; 11:6) 2. Le opere sono una conseguenza della salvezza e non un mezzo per ottenerla.Il battesimo non è un sacramento e non è per bambini, ma una testimonianza che richiede il credente.
Conseguenza: certezza della salvezza (Ro.5:1; 8:1; Gv. 3:36; 5:24; 1°Gv.5:13) 3 .
… crede anche nella salvezza per grazia, che però è offerta mediante i sacramenti + i meriti della persona e dei santi (conservati nel tesoro della chiesa, dal quale attinge ogni tanto = indulgenze) + le sofferenze in un così detto purgatorio, preso in prestito dalla mitologia greca e elevato come dogma nel Concilio di Firenze nel 1439.
Conseguenza: incertezza della salvezza
… ha un capo nel cielo (Gesù Cristo), e ogni chiesa locale viene condotta da un consiglio di anziani (Ef 1:22; 4:11; At 20:17, 28) 4. Non esiste una classe sacerdotale in quanto tutti i veri cristiani formano un sacerdozio reale (1°Pie. 2:5, 9) 5. … ha un capo nel cielo (Gesù Cristo), un capo in terra (il papa), e una gerarchie ecclesiastica (cardinali, arcivescovi, vescovi, preti, etc.) dai quali dipendono i così detti laici.
… celebra ogni domenica la Cena del Signore, che viene presa sotto le specie del pane e del vino, che per lei sono simboli del corpo e del sangue di Gesù che vengono presi come memoriale (fate questo in memoria di me) e con ringraziamento (eucaristia = ringraziamento). … celebra ogni giorno la Cena del Signore che per lei è un reale sacrificio, però incruento. L'ostia diventa tramite il rituale del prete consacrato il vero corpo di Cristo e il vino il vero sangue di Gesù, che vengono offerti a Dio. Si celebra la Cena del Signore, chiamata anche Messa, per i vivi e i morti, che si trovano nel "purgatorio", per accorciare le loro sofferenze. Esistono anche messe perpetue per chi lascia una eredità alla Chiesa. Inoltre propone l'ostia all'adorazione.
… ha un solo mediatore fra Dio e gli uomini: Gesù Cristo (1°Tim.2:5; At. 4:12; 1°Gv. 2:1) 6. Per lei la preghiera ai morti è spiritismo e il culto dei morti è pura idolatria (Is. 8:19) 7. … ha molti mediatori fra Dio e gli uomini. La principale mediatrice è Maria, della quale esistono molte rappresentazioni nel mondo, di cui alcuni sono più miracolose di altre. Inoltre ha tutto un esercito di santi morti ai quali si offre anche dei culti.
.… non ha una classe speciale di santi. Secondo la Bibbia ogni vero credente è un santo (1°Cor. 1:2; 3:17; Ef. 5:3; Col. 3:12). 8
… non fa uso di statue, immagini e crocifissi (Es. 20:4-5). 9
… fa uso di statue, immagini e crocifissi. Si possono perfino comprare dei crocifissi con un preteso pezzettino del legno della croce di Gesù.
… non ha una confessione auricolare. I credenti confessano i loro peccati direttamente a Dio e, secondo il tipo di peccato, anche alla persona coinvolta o addirittura alla chiesa locale (Mt. 5:12; Gc. 5:16; 1°Gv. 1:9). 10
... non fa una distinzione fra peccati mortali e veniali.
… pretende che i credenti confessino i loro peccati al prete che dice di aver il potere di assolverli. Dogma dal 1215. Di principio dovrebbero confessare al prete solo i peccati mortali mentre i veniali possono essere rimessi con acqua santa.

1)
1 Corinzi 4:6 Ora, fratelli, ho applicato queste cose a me stesso e ad Apollo a causa di voi, perché per nostro mezzo impariate a praticare il non oltre quel che è scritto e non vi gonfiate d'orgoglio esaltando l'uno a danno dell'altro.

2)
Efesini 2:8
Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. 9 Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti; 10 infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo. Romani 3:23-27 tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio - 24 - ma sono giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù. 25 Dio lo ha prestabilito come sacrificio propiziatorio mediante la fede nel suo sangue, per dimostrare la sua giustizia, avendo usato tolleranza verso i peccati commessi in passato, 26 al tempo della sua divina pazienza; e per dimostrare la sua giustizia nel tempo presente affinché egli sia giusto e giustifichi colui che ha fede in Gesù. 27 Dov'è dunque il vanto? Esso è escluso. Per quale legge? Delle opere? No, ma per la legge della fede; 28 poiché riteniamo che l'uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge.
Romani 11:6 Ma se è per grazia, non è più per opere; altrimenti, la grazia non è più grazia.

3.)
Romani 5:1
Giustificati dunque per fede, abbiamo pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore, Romani 8:1 Non c'è dunque più nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù,
Giovanni 3: 36 Chi crede nel Figlio ha vita eterna, chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l'ira di Dio rimane su di lui".
Giovanni 5:24 In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.
1°Giovanni 5:13 Vi ho scritto queste cose perché sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio.

4.)
Efesini 1:22-23 Ogni cosa egli ha posta sotto i suoi piedi e lo ha dato per capo supremo alla chiesa, 23 che è il corpo di lui, il compimento di colui che porta a compimento ogni cosa in tutti.

Efesini 4:11-13 È lui che ha dato alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e dottori, 12 per il perfezionamento dei santi in vista dell'opera del ministero e dell'edificazione del corpo di Cristo, 13 fino a che tutti giungiamo all'unità della fede e della piena conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomini fatti, all'altezza della statura perfetta di Cristo;
Atti 20:17 + 28 Da Mileto mandò a Efeso a chiamare gli anziani della chiesa. 28 Badate a voi stessi e a tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha costituiti vescovi, per pascere la chiesa di Dio, che egli ha acquistata con il proprio sangue.

5.)
1°Pietro 2:5
anche voi, come pietre viventi, siete edificati per formare una casa spirituale, un sacerdozio santo, per offrire sacrifici spirituali, graditi a Dio per mezzo di Gesù Cristo.
1°Pietro 2:9 Ma voi siete una stirpe eletta, un sacerdozio regale, una gente santa, un popolo che Dio si è acquistato, perché proclamiate le virtù di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce meravigliosa;

6.)
1°Timoteo 2:5 Infatti c'è un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo,
Atti 4:12 In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati
1°Giovanni 2:1 Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; e se qualcuno ha peccato, noi abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo, il giusto.

7.)
Isaia 8:19 Se vi si dice: "Consultate quelli che evocano gli spiriti e gli indovini, quelli che sussurrano e bisbigliano", rispondete: "Un popolo non deve forse consultare il suo Dio? Si rivolgerà forse ai morti in favore dei vivi?

8.)
1°Corinzi 1:2 alla chiesa di Dio che è in Corinto, ai santificati in Cristo Gesù, chiamati santi, con tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signore nostro Gesù Cristo, Signore loro e nostro:
1° Corinzi 3:17 Se uno guasta il tempio di Dio, Dio guasterà lui; poiché il tempio di Dio è santo; e questo tempio siete voi.
Efesini 5:3 Come si addice ai santi, né fornicazione, né impurità, né avarizia, sia neppure nominata tra di voi;
Colossesi 3:12 Rivestitevi, dunque, come eletti di Dio, santi e amati, di sentimenti di misericordia, di benevolenza, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza.

9.)
Esodo 20:4-5 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano,

10.)
Matteo 6:12 rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori;
Giacomo 5:16 Confessate dunque i vostri peccati gli uni agli altri, pregate gli uni per gli altri affinché siate guariti; la preghiera del giusto ha una grande efficacia.
1° Giovanni 1:9 Se confessiamo i nostri peccati, egli (DIO) è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.